Mercoledi 5 dicembre 2018

 

  • Giulia Millanta
    Giulia Millanta

Mercoledì 5 dicembre
Ore 18.00 Studio di Architettura 70m2
Via Poggiali, 10 Livorno. Ingresso libero

Concerto di Giulia Millanta (vincitrice Premio Ciampi 2018 migliore cover straniera). Giulia (Julia) Millanta, è una cantautrice di origine italiana, che  vive ad Austin, in Texas, dove ha realizzato i suoi sei album. Vocalist e chitarrista, suona anche la chitarra baritonale, l'ukulele e canta in quattro lingue (inglese, italiano, spagnolo e francese).  È stata descritta da Michael Greenblatt in The Aquarian Weekly come "profondamente evocativa, con un pizzico di Piaf, una spolverata di Lady Day, un pizzico di Norah Jones ed un cucchiaino di Madeleine Peyroux".  Giulia a Livorno, oltre alla propria versione di “Tu no” di Piero Ciampi, presenterà alcuni brani del suo ultimo album “Conversation with a ghost”, realizzato con il contributo dei migliori musicisti di Austin come Glenn Fukunaga al basso e Dony Wynn alla batteri e  talenti quali Marc Ribot alla chitarra elettrica, Joel Guzman alla fisarmonica, John Mills  alle corna, David Pulkingham alla chitarra e Kimmie Rhodes alla voce di sottofondo.
Mostra "IN progetti che includono"esposizione di prodotti artigianali e oggetti di design nati nei laboratori di cooperative sociali che hanno affrontato nuove sfide culturali ed educative per l'integrazione nel mondo del lavoro di persone ai margini della società (a cura dello studio di Architettura 70m2)

Ore 20.30 Cisternino di Città “ex casa della Cultura”
Largo del Cisternino, Livorno. Ingresso libero

Proiezione dei docu-film: "La voce Stratos" (di Monica Affatato e Luciano D'onofrio), dedicato a Demetrio Stratos. La  regista indipendente torinese Monica Affatato  presenta l’omaggio,  realizzato assieme a Luciano d’Onofrio, ad una delle figure storiche della musica contemporanea,  intersecando una molteplicità di temi che raccontano anche la storia ed i costumi italiani degli anni ’60 e ’70 attraverso il percorso musicale e militante degli Area, gruppo storico di cui Demetrio Stratos fece parte, il beat e le avanguardie artistiche di quei gloriosi anni e al tempo stesso proponendo una riscoperta della tradizione culturale e musicale mediterranea, aggiornata e contaminata. “La Voce Stratos” è un film documentario a più voci che unisce interviste e filmati d’archivio indagando anche la sperimentazione vocale di Demetrio Stratos, tema fondamentale e trasversale del film, che viene affrontato sia da un punto di vista scientifico,  che da quello artistico grazie all’intervento di alcune tra le “voci” più significative del panorama della musica contemporanea. Il film è ulteriormente arricchito da registrazioni vocali inedite, gentilmente concesse per il documentario da Claudio Rocchi, filmini super8 inediti dei Ribelli forniti da Gianni Dall'Aglio e dalle foto di Silvia Lelli e Roberto Masotti.
A seguire incontro-dibattito con la regista Monica Affatato. Coordina Andrea Pellegrini.